” La squadra dei Volley Red Passion è totalmente amatoriale, nata dalla voglia di un gruppo di colleghi di giocare a volley; ci siamo divertiti talmente tanto che abbiamo esteso l’invito a giocare anche a persone esterne alla nostra azienda, con le quali condividevamo l’interesse per questo sport.

E’ diventato un appuntamento settimanale immancabile per tutti e quando ci si è prospettata la possibilità di un torneo amatoriale abbiamo pensato che fosse un’ottima occasione per confrontarci con altre squadre amatoriali e testare le nostre effettive capacità.

Il risultato? Tanto divertimento, una tifoseria degna del San Paolo ai tempi di Maradona ed una coppa!

Quest’anno anche un altro logo importante sarà presente sulla nostra maglia, quello dell’associazione Arcobaleno della Speranza ONLUS per la lotta alla leucemia, al linfoma e al mieloma, è un logo coloratissimo che ci porterà fortuna!”

Federica IDDIRIJENTE Stucchi

L’iniziativa di poter ospitare il nostro logo è stata di Céline Begnis, ormai approdata da un bel pò qui nell’arcobaleno, e fortemente motivata a far conoscere i nostri colori e le nostre motivazioni, la sua storia di “rinascita” la potete leggere qui:

http://www.arcobalenodellasperanza.net/arcobaleno/rinascita.html

Ringrazio la RED VOLLEY PASSION, sperando che portino alti i notri colori :-)

Maria Stella Marchetti

/———————————————————————————————————–/

Hanno giocato fino alla fine con entusiasmo e passione i nostri atleti della Volley Red Passion!

A Cologno Monzese, si è concluso ieri 2 Luglio 2012, per loro il torneo Open Volley Attack conquistando così un quinto posto nella classifica . Un po’ delusi (non hanno mai perso una partita ma per via del tortuoso regolamento non hanno avuto accesso alla testa della classifica) hanno affrontato e vinto contro gli All stars di Oreno.

Quel che colpisce della VRP è che non perdono mai il sorriso e sono una vera squadra nel vero senso del termine: uniti, rispettosi e appassionati! Un trio di qualità avvincenti nella vita e nello sport. Siamo molto onorati di avervi avuto come primi messaggeri lombardi!

Ieri sera è stato anche una prima: lo striscione dell’Arcobaleno è finalmente sbarcato in Lombardia! Si poteva (potevo) fare di più … ma mi riservo per l’anno prossimo di portare la speranza dell’Arcobaleno in altri ambiti!

Vi volevamo ringraziare uno a uno per aver creduto in questo nostro progetto, sperando che possiate anche voi portare il messaggio dell’Arcobaleno della Speranza intorno a voi: “Uniti si vince” e uniti, dando un po’ di sé, regala una speranza di vita migliore o una speranza semplicemente di vivere!

E quindi tutti noi dell’Arcobaleno, ringraziamo:

“Olgy” Manuela Olgiati Parodi

“Irene” Irene Caia

“Zagaglioni” Niccolò Zagaglioni

“Meli” Melissa Cosmai

“Elenoir” Eleonora Bosco

“Il Niño” Antonino Caldarone

“Rob” Roberto Matarrese

“Paolo” Paolo Vigilanti

“Quasar” Sergio Lai

“Porti” Elga Mascaro

“Alby-Stef-Adal” Alberto Viareggio

“WéWé” Luisa Russo

“Giova”  Enrico Giovannini

“Salvo” Salvatore Puglisi

“Satay Supaimury”  Andrea Rosanò

“Lallo” Ferdinando Vella

“FYL” Filippo Miraglia

“Oize” Ezio Giugovaz

“Bibi” Elena Olgiati Parodi

Ringraziamo anche: Gianluca Moscato della GM Promotions per aver regalato lo striscione!

Io voglio ringraziare particolarmente Maria Stella: Per tutto il tuo coraggio e la tua tenacia nel portare avanti la Speranza ovunque! Grazie da tutti i pazienti (e ex) oncologici sappiamo che approda sangue e midollo negli ospedali grazie alla divulgazione dell’Arcobaleno della Speranza!Céline Begnis

Per finire, io vi abbraccio semplicemente tutti! 🙂 🙂 🙂


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post