Oggi è il mio compleanno… l’anno scorso l’ho festeggiato in ospedale e sinceramente quest’anno non avrei mai creduto di festeggiarlo a casa coi miei cari… tièèèèèèè 😛 (x la Signora Leucemia)

L’ultima volta che scrivevo ero in ospedale e stavo facendo il terzo ciclo di chemioterapia che mi portava verso la guarigione e la VITTORIA!!!!

A luglio mi comunicano la remissione della malattia e quindi non potete immaginare la mia gioia e felicità per questa notizia!!! Purtroppo è durata ben poco… nei giorni seguenti mi comunicano il licenziamento per crisi aziendale e dico vabbè pazienza… e pochi giorni dopo mia moglie comincia ad avvertire strani sintomi…dolori sotto i piedi, gonfiori alle gambe e seria difficoltà di deambulazione… così cominciamo ad effettuare indagini e analisi e via di nuovo tra ospedali e laboratori…fino a che le diagnosticano una malattia rara!!!

Mi è ricrollato il mondo addosso!!!!

Ho subito pensato… ma come dovevo gioire festeggiare per questa vittoria dopo un calvario di un anno e invece ricominciamo tutto da capo? E ora i ragazzi vedono la mamma soffrire non gli è bastato il padre? Uffff… Avevo bisogno realmente di tranquillità e liberare la mente… Noo non ce la posso fare!!!!! Un bel respirone e… vabbè affrontiamo pure questo!!!

Da quel momento nonostante non fossi ancora in piena forma fisica è piombata tutta la gestione della casa sulle mie spalle… ma me la cavo alla grande!!! J

Mi sono messo a cucinare come un matto… mi distraeva e mi dava soddisfazione J

Ancora oggi la situazione di mia moglie non è migliorata di molto, ancora non hanno trovato una terapia adeguata, ma abbiamo fiducia e speranza… io fisicamente sto meglio, a volte, non nego di avere dei momenti di sconforto… ma ho veramente tanta forza dentro… non credevo di essere cosi… anzi colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente la “bastarda”… mi volevi fregare e invece mi hai fortificato!!! Aritièèèèèèèèèèèè 😛

Voglio ringraziare di nuovo l’Arcobaleno della Speranza che mi ha dato modo di conoscere tante persone splendide!!!

Ho la fortuna di avere tante persone che mi sono vicine… ma una in particolare “una spalla”, su cui piangere, confidarmi, sfogarmi, gioire… un caro amico… Gianluca… Grazie!!! E per la serie non se famo mancà niente… ora sta con una gamba rotta dopo un incidente!!!

Ora vado a finire la mia torta… così festeggiamo questo compleanno tanto atteso!!!

Un abbraccio e… NON MOLLARE MAI!!! NONOSTANTE TUTTO!!! SEMPRE COL SORRISO!!! E SOPRATTUTTO UNITI SI VINCE!!!

Massimo

11 novembre 2013

5 commenti

  1. Tanti AUGURI!!!
    e grazie a te che con la tua forza, il tuo coraggio e con il sorriso e la battuta sempre pronta trasmetti linfa vitale a chi ti sta intorno e sopratutto tanta speranza…

    Di nuovo Auguri e come si dice…
    100 di questi giorni (mmm forse troppi?) 🙂

    G.

  2. lo mettiamo anche nell’aggiornamento…sei grande massimiiiiii.
    eccolo, con gli auguri ufficiali ci siamo già regolati nel giorno giusto; con gli auguri più sinceri e carichi di speranza ci penso ora…perchè su questa pagina nessuno potrà mai cancellarli, nemmeno se si inventasse un gladiatore più in gamba di te.
    Non ho ancora avuto la fortuna di abbracciarti di persona, ma quante volte l’abbiamo fatto tramite il nostro Gruppo su FB, ma questa mia promessa vedrò di mantenerla fosse l’ultima occasione che ho di venire a Roma.
    Hai raggiunto un traguardo della vita superando una montagna impervia e carica di rischi, mentre facevi tutta questa fatica ho provato a distanza quanto tu sia forte e coriaceo, un vero gladiatore. Ora hai davanti una lunga camminata su un falso piano, da una cima all’altra accompagnato sempre dall’Arcobaleno che ti fa da guida, e so che in cuor tuo hai già iniziato a fare questo cammino non in solitaria, ma in compagnia di tanti altri amici che sopra ognuna di queste cime hanno portato il loro sacrificio, la loro speranza e a volte la loro tristezza; poi arrivi tu, che riesci a mascherare le tue ansie e le tue paure dietro a un sorriso spettacolare, con l’ironia che solo chi ha afferrato alla grande la vita riesce a fare, e regali momenti di gioia e di pace, di seria ironia, e strappi il sorriso a tutti.
    Non ti illudere, queste 48 primavere non sono altro che la tua adolescenza, e il tuo cammino coloratissimo è solo all’inizio.Ti auguro tanta felicità e gioia, come quella che sai regalare tu, con il tuo sorriso, con la tua energia positiva….con il tuo essere STUPENDO GLADIATORE SMIDOLLATO.
    Buon compleanno carissimo MASSIMO.

  3. Grazie a tutti. Troppi 100??? eee hai voglia quanto me dovrai sopportare ehehhe.
    E’ vero l’Arcobaleno mi ha molto aiutato.
    E il mio approccio è stato uno dei più scettici. Appena entrato in reparto dopo pochi giorni è venuto il carissimo e preziosissimo Ezio. Mia moglie mi diceva, visto che gentile cosi ti fai due chiacchiere e io molto arrabbiato per via della situazione che mi era piombata addosso le rispondevo…ma che vole questo non voglio parlà co nessuno… Ezio mi cominciò a parlare dell’Arcobaleno e della sua pregressa malattia. Comicniai subito ad avere un barlume di speranza pensando…mmmmm allora si può guarire…e subito dopo entrai nel sito dell’Arcobaleno e in prima pagina c’era la foto dell’ultimo obiettivo raggiunto: i router wifi!!!!!! WOW questa associazione fà delle cose allora non sono chiacchiere… il router: uno strumento per comunicare col mondo esterno…per non sentirsi soli… questo Presidente (non conoscevo ancora nulla di Stella) capisce le nostre esigenze … scrissi subito un commento nell’articolo ringraziando perchè ne stavo usufruendo…e Stella mi rispose chiedendomi di parlare di me… fui titubante. Non volevo fare la vittima scrivendo di come stavo in quel momento… Mi vergognavo e sentivo in colpa… Cominciai a spulciare il sito, cominciai a leggere le storie degli altri, gli obiettivi e mi convinsi a scrivere la mia storia, ma soprattuto mi convinsi fermamente sulla serietà e la determinazione che l’Associazione metteva a servizio dei pazienti ematologici e da quel momento ne entrai subito a farne parte. Grazie!!!
    Ed’ è altrettanto vera un’altra cosa: la malattia mi ha tolto la salute, il lavoro, ma non gli ho mai permesso di togliermi l’ironia e il sorriso.
    Un abbraccio. Vi voglio bene!
    P.S. Grazie Armando ti aspetto… guarda che altrimenti ti riporto da Geppetto!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post