L’ORGOGLIO DELL’APPARTENENZA

Sono Enio, donatore, sono ormai molti anni che milito nelle file di questa meravigliosa associazione. Quando fui inserito nel novero degli affiliati, l’Arcobaleno della Speranza era agli albori, un’incubatrice di pensieri, sensazioni ed esperienze, condensate in un libro, dettate dalla sofferenza della malattia. Maria Stella, come del resto le altre cofondatrici, era allora come un pulcino, dotato di grande grinta e rabbia interiore, con l’intimo intento di costruire un comun denominatore atto alla lotta contro la leucemia e derivati, informando ed aiutando anche materialmente i malati di tale patologia. Nel tempo l’Associazione è cresciuta esponenzialmente trasformandosi in Onlus e, di pari passo, le persone che la compongono sono maturate in una regolamentazione impeccabile e socialmente importante. Le iniziative, sotto la precisa direttiva del Presidente, delle/i responsabili e degli splendidi volontari, si sono susseguite nel tempo con successo davvero impensato. Ma fra tutte queste meraviglie, come indotto, si è creato un umus sotterraneo che ha permesso la nascita ed il consolidamento di amicizie spontanee, di splendida solidarietà fra persone di varia età, estrazione e cultura, legami dettati solo da una parola breve ma fondamentale: “AMORE”. Oltretutto, nel mio caso specifico ma penso d’interpretare il pensiero di molti, è maturato un altro sentimento. In vita mia non ho mai avuto (se non in gioventù, quand’ero appassionato di motocross) tessere sportive o di partito. Non ho mai amato i vessilli o le esternazioni. Ma ora, da quando milito (anche se non è la parola adeguata) nelle file dell’Arcobaleno, ho scoperto di sentirmi privilegiato. Ora ostento stemmini, magliette e quant’altro come non feci mai nella vita passata. Ho capito il significato dell’”ORGOGLIO DELL’APPARTENENZA” ad un nobile intento, quello d’aiutare il prossimo.

 

Enio Micheli

3 commenti

  1. E’ vero caro Enio, tu sei uno di quelli che da quando nacque l’arcobaleno, l’hai aiuto e sostenuto in tanti modi, e io di questo te ne sarò sempre grata. Hai seguito passo passo la crescita di tutto, e sei rimasto sempre al mio fianco.
    Ed emozionante è stato il nostro incontro, una sorpresa indimenticabile.
    Grazie per esserci 🙂
    Un grande abbraccio
    Stella

  2. Enio in poche righe hai scritto quello che nessuno spot pubblicitario riuscirebbe mai a far arrivare agli altri. Le tue parole sono la verità, quel significato che tu dai all’ORGOGLIO DELL’APPARTENENZA ci accomuna profondamente, perchè è la verità assoluta che troviamo nei nostri cuori quando parliamo di Arcobaleno.
    Tutti siamo cresciuti come la meravigliosa creazione di Stella, chi per necessità, chi per solidarietà o condivisione, ma tutti siamo cresciuti PER CONVINZIONE.
    L’isola felice che si allarga sempre oltre i confini esiste ed è quella che abitiamo tutti noi che, come dici giustamente tu, sentiamo dentro questo ORGOGLIO DI APPARTENENZA.
    Grazie Enio per le tue parole., e grazie per avermi reso co-protagonista di uno storico incontro carico di emozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post