29196205_10215951905300020_8193487214835924992_n

Gli occhi si schiudono e trovano vita

il corpo riposa caldo e quieto

sul comodino un libro mai letto

le mani comandano le incerte dita.

Lo sguardo si sposta oltre i pensieri

raggiunge lo specchio nascosto nell’ombra

il corpo lo segue con fare incerto

ed esita cauto tra i suoi desideri.

Ancora indugia la faccia disfatta

prende coraggio e dinnanzi guarda

fissa il riflesso e trattiene il respiro

davanti a lei la bellezza sottratta.

Il volto pallido e gli occhi stanchi

I denti digrignano rotti e dolenti

Il capo calvo e le guance svuotate

si china cercando i morbidi fianchi.

Veloce lo sguardo ritorna di fronte

non si sofferma sulla donna nel petto

privata del simbolo di tanta grazia

sfugge il male e la bestia Caronte.

Fuori il disegno è in bianco e nero

tratto incerto e di grigio sfumato

ma dentro i colori appartengono al cuore

e la luce splende sul suo sguardo fiero.

Giallo, verde, rosso il colore

brillano gli occhi e sorride la bocca

l’arcobaleno attraversa i pensieri

il cuore scoppia di tanto amore.

A lei appartiene cotanta bellezza

nulla può la bestia Caronte

colora sogni, emozioni e passioni

aprendo le porte della sua d’orata fortezza.

Sara Ciriaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post