Avrebbe potuto scegliere tante  associazioni di tanti tipi Luca Casciani conduttore radiofonico del programma “Giorno per giorno” una rubrica di controinformazione “Cor veleno cor ve” in onda da ben 32 anni su RTR 99 Radio Ti ricordi, che lunedì 1 dicembre ha voluto portare in scena la sua celebre trasmissione radiofonica al Teatro Golden,  per conoscere i suoi radioascoltatori, guardarli in viso, stringergli la mano e abbracciarli, affrontando sempre in forma politicamente molto scorretta  temi sociali seri ed anche meno seri con un ingrediente speciale che lo contraddistingue da tutti: il veleno, e Luca ha scelto L’Arcobaleno della Speranza ONLUS, per condividere questo evento.

E’ stata una serata piena di emozioni, uno spettacolo dove si sono alternati momenti di politica, divertimento, felicità , e commozione  come solo Luca riesce a trasmettere. Ci sono stati diversi momenti in cui l’emozione è salita, uno è stato quando ci ha fatto conoscere la storia di David Tobini, militare italiano, caporal maggiore scelto in forza al 183º Reggimento paracadutisti “Nembo”, medaglia d’argento al valor militare. Fulgido esempio di graduato paracadutista che immolava la propria vita ai più alti principi militari – Khame Mullawi – Valle del Morghab (Afghanistan), 25 luglio 2011, ma che lo Stato e il popolo italiano non gli hanno reso onore. Luca ha dato la possibilità di rendere onore al C.M. David facendoci alzare tutti in piedi e salutandolo con un lunghissimo applauso, invitando la mamma Annarita Lo Mastro che ha donato a Luca il basco di David, grande segno di riconoscimento.

Dopo tanti e svariati argomenti, ha iniziato a parlare della malattia, momento in cui sono stata chiamata in causa, Luca mi ha chiamata vicino a sè ed ha iniziato a raccontare la mia storia come lui sà fare, ricordando anche le mie compagne che non ce l’hanno fatta, delle cose fatte insieme e di come opera l’Associazione. Luca ha sposato la causa del sensibilizzare le persone verso la donazione di sangue e così molte volte durante la sua trasmissione lo ricorda
Poi accanto a me Stefania, una signora che vive una situazione disagiata, ha raccontato la sua storia…  e a questo punto Luca ci ha sorprese donando l’incasso della serata, metà a L’Arcobaleno della Speranza ONLUS e l’altra metà a Stefania.
Gesti nobili, altruistici, pieni di amore, sincerità e speranza per una vita migliore, riuscendo a conquistare ancora una volta i cuori dei suoi radioascoltatori.
Serata bagnata per il brutto tempo a Roma ma ricca di forti significati ed emozioni.

Grazie
Maria Stella Marchetti




6 commenti

  1. gran bel personaggio questo amico dell’Arcobaleno; complimenti a Luca, perchè dimostra davvero che chi sa stare con la gente in modo genuino e corretto ha sempre un posto in prima fila anche nel cuore della gente.
    Penso a quanti approfittano di momenti di solidarietà per ILLUMINARSI di luce riflessa senza poi avere le qualità giuste; Luca invece ha dimostrato che si sente parte di questa luce, ne è portatore sano, e senza vantarsene, l’ha usata per illuminare chi ha bisogno di speranza.
    Bravissimo, e grazie per queste attenzioni e per le emozioni.

  2. Luca è veramente grande, come ha dimostrato in tante occasioni, in particolar modo per noi dell’Arcobaleno si è sempre speso generosamente!
    Ma sicuramente anche per tante altre persone e in tante altre occasioni.
    Noi abbiamo toccato con mano la sua sensibilità e disponibilità.
    Che il nostro affetto gli arrivi e gli scaldi il cuore, anche se è già tanto caldo di suo.

    LauraDP

  3. Grazie di cuore per la sensibilità nei confronti di chi soffre. Grazie Luca se ci incontreremo il mio grazie te lo dirò con gli occhi 😉 Grazie Stella 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post