Incontri formativi online con gli studenti per promuovere la Donazione del Midollo Osseo e del Cordone Ombelicale.

Il 1 e 2 Febbraio 2021 abbiamo avuto la fortuna di assistere ad un interessante incontro organizzato da ADOCES (Associazione Donatori Cellule Staminali) con i ragazzi delle scuole superiori e i loro insegnanti dell’Istituto Nightingale di Castelfranco Veneto-Treviso. Tale incontro ha consentito di approfondire, con l’aiuto di medici esperti, il concetto di trapianto di cellule staminali emopoietiche (CSE) necessarie per i trapianti di midollo osseo; la donazione di CSE da midollo e da sangue cordonale; come diventare donatori e l’importanza di questi ultimi che provengono da altri paesi.

La Dott.ssa Salviato Roberta (Biologa del Centro Trasfusionale di Castelfranco) ha spiegato e sensibilizzato i partecipanti alla donazione di cellule staminali emopoietiche, spiegandone in maniera chiara tutti i passaggi.

Il donatore può scegliere tra le due procedure di donazione! 1) nell’80% dei casi la donazione avviene mediante staminoaferesi, raccolta di CSE da sangue periferico. Una settimana prima, il donatore assume un farmaco (fattore di crescita) per stimolare la migrazione dal midollo osseo al sangue periferico. La raccolta avviene in un Centro Trasfusionale accreditato e dura 3-4 ore circa. E’ una procedura sicura che non comporta rischi per il donatore. 2) altra procedura di donazione è il prelievo di midollo osseo. Viene prelevato, presso un Centro Autorizzato, dalle ossa del bacino (creste iliache) in anestesia

Il Dott. Fabio Benedetti (Responsabile del Centro di Trapianto di Midollo Osseo ed Ematologia dell’Ospedale Borgo Roma di Verona) attraverso un filmato ha parlato della compatibilità e la modalità di prelievo del midollo osseo.

Coinvolgente è stato l’intervento del Dott. Michele Gottardi (Direttore di Oncoematologia nella sede di Castelfranco di Padova) che si è rivolto agli studenti spiegando che – nonostante i progressi terapeutici degli ultimi anni – le malattie tumorali del sangue sono ancora una importante causa di sofferenza e di perdita per molte famiglie, e i giovani sono la nostra speranza e il nostro futuro sui quali investire.

A seguire l’intervento della Dott.ssa Ostetrica Giorgia Furlan che ha spiegato l’importanza e la modalità della donazione del cordone ombelicale, il quale racchiude al suo interno una ricchezza eccezionale. Infatti il cordone contiene cellule staminali emopoietiche in grado di produrre continuamente globuli rossi, globuli bianchi e piastrine che rappresentano una risorsa preziosa per la cura di gravi malattie del sangue e del sistema immunitario (come le leucemie, i linfomi, alcune forme di talassemia, di immunodeficienza e alcune malattie metaboliche).

Infine un particolare ringraziamento ad ADOCES, in particolare ad Alice Bandiera per averci consentito di portare le nostre testimonianze di ex pazienti: soprattutto la testimonianza di Elisa che ha potuto usufruire del trapianto di midollo osseo due anni fa grazie ad un donatore americano.

Grazie alle testimonianze ed alle illuminate spiegazioni dei relatori, possiamo trasmettere un messaggio positivo nell’importanza della donazione, per diventare noi stessi DONATORI DI VITA. DIVENTA DONATORE ANCHE TU, NON AVER PAURA DI REGALARE UNA SPERANZA DI VITA.

Sai cosa sono le cellule staminali e come si donano?

“>httpv://youtu.be/LYkhGsxvL

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post