Ciao Mi chiamo Daniela e per fortuna ho una bellissima famiglia mia figlia Valentina di 16 anni, mio figlio Federico di 11 e un marito meraviglioso  che si chiama Francesco, la storia che vi sto per raccontare grazie al cielo e’ a lieto fine e deve servire per dare grande forza a chi sta combattendo un mostro di nome  LEUCEMIA.

Torniamo un po’ indietro nel tempo Novembre 2003 inizio del nostro  cammino in un’altra realta’, che non conoscevo l’esistenza, fino a quel maledetto giorno della diagnosi. Il mio piccolo eroe Federico a quel tempo aveva 2anni e mezzo frequentava  l’asilo nido ed era il bimbo piu’ felice del mondo, poi un bel giorno comincio’ a lamentarsi per avere mal ad un piedino  ma naturalmente tu non vai mai a pensare al male, anzi bimbo molto vivace il pensiero di una mamma( si sara’ fatto male  nella, sbarra del lettino dove dormiva). Trascorsero alcuni giorni  e le Signorine dell’asilo mi dissero ” mamma mia  che dormiglione e’ l’ultimo ad alzarsi e non ha mangiato molto”, tornando a casa non sottovalutai la cosa e decisi insieme a mio marito di portarlo al pronto soccorso . Gli fecero emocromo  tutto ok, le lastre niente di rotto, e mi dissero probabilmente dolori di crescita. Ritornammo a casa e Federico continuo’ ad avere male al piede e  durante la notte si sveglio’ piangendo  dal dolore, cosi la mattina seguente  ritornammo al pronto soccorso spiegando l’accaduto, rifecero emocromo ma risulto’ appena alterato e ci rimandarono nuovamente a casa, dicendo che probabilmente era  un infiammazione agli arti. Durante la notte il mio piccolo comincio’ a piangere e  dolorante in tutte le parti del corpo e mi accorsi anche   della presenza di ponfi nelle caviglie e che non poteva camminare, cosi ci precipitammo all’ospedale dove purtroppo decisero di ricoverarci per fare accertamenti e da li’  l’odissea e la sofferenza SUO FIGLIO FEDERICO HA LA LEUCEMIA e da li   noi genitori iniziammo ad essere impotenti senza poter difendere il nostro piccolo da quel tremendo percorso  che dovette  affrontare per lunghi 7 anni…. ricordi incancellabili che puntualmente tutti gli anni in questo periodo riaffiorano, e pero’ nello stesso tempo  in questa  prova di vita difficile abbiamo conosciuto Dottori infermieri ,genitori  e bambini meravigliosi che ci hanno insegnato tanto.. Oggi dicembre 2012 posso condividere con voi la vittoria di mio figlio, che  per voi deve essere una speranza,un consiglio che vi do fate vivere i vostri figli  in serenita’ Trasformando la malattia  come gioco e informandolo sempre di quello che dovra’  accadergli, a noi e’ servito, il nostro piccolo tutt’ora quando dobbiamo tornare all’ospedale per controlli di altro genere viene tranquillo e anzi contento di perdere un giorno di scuola. So benissimo quello che voi genitori state passando so le notti che mi assaliva lo sconforto l’avvilimento le paure la domanda  che mi ponevo tutte le volte che faceva un ciclo di chemio povero piccolo c’e’ la fara’, vivete giorno per giorno e coccolatelo piu’ che potete viziatelo pure, ma ricordatevi che di un esperienza cosi forte  vostro figlio verra’ fuori  molto speciale praticamente un eroe che nella vita riuscira’ senza difficolta’ ad affrontare qualsiasi problema.. Scusate gli errori ,vi abbraccio una mamma combattiva che e’ uscita da questa esperienza piu’ forte di prima  buona fortuna. fate sempre del bene e verrete premiati.

Daniela

4 commenti

  1. Grazie Daniela, per questa tua testimonianza. Oggi mi hai regalato lacrimoni di gioia, la tua forza, la tua perseveranza, il tuo amore, che sia di stimolo per genitori e non a non mollare mai, a guardare sempre la parte bella della vita…a ricercarla anche quando non la si vede.
    grazie per queste emozioni e grazie come sempre all’arcobaleno della speranza e alla sua meravigliosa concretezza.

  2. Grazie Daniela per aver condiviso questa tua storia con noi.Sono mamma anche io e leggendo mi sono immedesimata nel tuo dolore ma poi anche nella tua felicità. Buona vita a Federico e che crescendo spero salterà la scuola per uscire con la fidanzatina!!!

  3. Grazie Daniela per aver condiviso con noi la vostra storia di vita. Sicuramente sarà di grande sostegno per tutti coloro che in questo momento satnno lottando. Grazie di cuore. Un abbraccio grande a te e Federico.
    Buona vita!!!
    Giusy -- Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post