13 commenti

  1. BRAVA !
    Per quello che hai scritto, per come l’hai scritto, per i disegni !
    BELLO !
    Che altro dire ……. sono senza parole !

  2. Ivana, che dire, sono stupendi questi fumetti, mi fanno morir dal ridere, e sono il succo di come andrebbe affrontata questa battaglia. Veramente complimenti, spero che ci delizierai con altri fumetti 🙂

  3. Grazie Grazie Grazie!:-)E grazie a Stella per avermi inserito in questa bellissimo progetto!!:-) Spero di conoscervi presto!Ivy

  4. Complimenti Ivy,
    sei molto brava e non solo a disegnare ma soprattutto perchè sei riuscita, come Stella e Daniela, ad affrontare e vivere questa situazione nel migliore dei modi. Purtroppo però non tutti ci riescono e spero che il vostro esempio sia di aiuto a queste persone.
    Questo è il vero “non piangersi addosso” ma anzi il “ridersi addosso”.
    Ciao con ammirazione !!!!!!!!

  5. Che bello Giorgia!:-) eheheh e realistico!:-P Davvero verrebbe voglia di volatilizzarsi come un fantasmino quando ti prospettano tutto l’iter di analisi da fare!:-)
    🙂

  6. Per restare in tema, sia fumetti che malattia, consiglio la lettura del libro

    “Il cancro mi ha reso più frivola” di Miriam Engelberg
    edizioni TEA
    9,00 euri
    che altro devo fare, ve lo devo anche comprare ? 🙂 🙂 🙂

    Questa è la quarta di copertina:

    “Di fronte al cancro e alle cure per il cancro, è difficile considerare la vita in termini di piacere. In certi giorni me ne sono stata letteralmente sempre a letto, in preda alla disperazione più nera, a guardare brutti film di fantascienza; ma per la maggior parte del tempo, il disegno dei fumetti è stato l’ancora di salvezza a cui mi sono aggrappata per affrontare l’esperienza di malata di cancro (oltre alla volontà di restare in vita il più possibile per mio marito e mio figlio, naturalmente). Ognuno di noi ha dei problemi che ci seguono per tutta la vita indipendentemente da quanta terapia abbia fatto per superarli. Il più grosso per me riguarda il sentirmi diversa e isolata nella condizione-di-essere-Miriam che nessun altro vive e che mi ha spinto a leggere autobiografie; per questo spero che i miei fumetti possano essere di conforto ad altri lettori che stanno magari lottando con questioni simili.”

    Buona lettura.

  7. Ma dai !
    che bella idea quella di scrivere la tua storia a fumetti, t’ammiro molto e apprezzo il modo in cui affronti la malattia.
    sei davvero una grande !
    Un abbraccio e a prestissimo!!!!

    C.

  8. Che meraviglia !! Bellissima idea, i dieci comandamenti sono validi per tutti , anche il quarto perchè spesso scambiamo gli amici pesanti e riflessivi per nemici.
    Amo molto i colori che hai scelto sono vitali .
    Quando pubblicherai il prossimo fumetto?Potresti descriverci l’ambiente ,medici infermiere e quant’altro.
    Ciao

  9. ….sto “elaborando” un altro fumetto….quanto prima lo darò a Stella per pubblicarlo:-) Grazie a tutti per i meravigliosi complimenti…e grazie anche ad Elena per lo spunto che mi ha dato!:-P
    Vi abbraccio forte forte forte:-))
    Ivy

  10. Ivana, aspetto con ansia la seconda puntata dei tuoi fumetti, allora…
    Per quanto riguarda il libro di cui parla Stefano, l’ho letto (anzi lui me lo ha regalato 🙂 ), è scherzoso ed autoironico, proprio come i tuoi disegni…

Rispondi a Ivana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post