TUTTO ESAURITO. Questo è stato il risultato registrato all’Auditorium Morricone della Facoltà di Lettere e Filosofia per la serata di venerdì 16 novembre firmata: “Arcobaleno della Speranza ONLUS”.

Uno spettacolo eccezionale, presentato dal bravissimo Luca Casciani, conduttore radiofonico di RTR (Radio Ti Ricordi), con ospite straordinario il comico romano Maurizio Battista, che non ha bisogno di commenti, seguito dal cantante Rastablanco, componente del gruppo “Radici nel Cemento”, che con la sua musica reggae e le sue canzoni ci ha trascinato in un vortice di ritmo e allegria. Poi è stata la volta di Luana Bellucci e Alessandro Maiani, due bravissimi cantanti, che ci hanno emozionato con le loro splendide voci, interpretando cover di successo e canzoni della compilation “Insieme nella Musica per dare una Speranza”.

Tutto questo, intervallato da momenti significativi per la nostra associazione, in particolar modo l’intervento del Prof. Francesco Buccisano del DH ematologico del Policlinico Tor Vergata, che ha spiegato l’importanza di diventare donatori di sangue, di midollo osseo e di cordone ombelicale, e il contributo, sempre prezioso, della Dott.ssa Maria Rita Mauroni, caposala del reparto di ematologia dello stesso Policlinico, che ha illustrato gli obiettivi raggiunti dall’associazione, emozionandoci con la lettura di una poesia tratta dal libro, “L’Arcobaleno della Speranza-Anche a noi è successo”.

I nostri ringraziamenti, naturalmente, vanno a tutti coloro che hanno contribuito, in qualche modo, alla riuscita di questa magnifica serata. (non stiamo qui ad elencare tutti per paura di dimenticare qualcuno e perché siete veramente tanti).

Grazie alla Sezione Attività Culturali  e l’ Ufficio Affari Sociali dell’Università di Tor Vergata, i Direttori Responsabili della Macroarea ex Facoltà di Lettere e Filosofia che ci hanno gentilmente ospitato, nel loro splendido Auditorium.

Al nostro sponsor le cliniche Bludental nella persona di Fabio Valleriani, che ormai ci segue e ci sostiene in tutte le nostre manifestazioni.

Consentitemi un ringraziamento personale a Laura De Paolis, per l’organizzazione impeccabile di questo evento strepitoso.

E un grande GRAZIE va a tutti VOI che siete intervenuti numerosissimi e a tutti quelli che accordandoci fiducia e affetto, tornano ai nostri eventi. Siete sempre di più e, questo non può che farci un immenso piacere perchè ci incoraggiate ad andare avanti e ci aiutate a raggiungere i vari obiettivi che di volta in volta ci prefiggiamo a favore dei pazienti ematologici che hanno bisogno del vostro sostegno e della vostra generosità.

Confermiamo, ancora una volta, la veridicità del nostro motto:


UNITI SI VINCE!!!


Il Presidente

Maria Stella Marchetti

Dal Giornale Il Messaggero mercoledì 21 Novembre 2012

15 commenti

  1. ero talmente presa dall’entrare che ho dato l’offerta ma non ho pensato alla maglietta!!!
    c’era un sacco di gente…tu hai detto che non te lo aspettavi…beh ti dico la verità io me l’aspettavo eccome!!!
    avanti tuttaaaaaaaaaaaaaaaa

  2. La giornata di venerdì iniziò con queste parole: Il Sole è alto per questa giornata così piena di emozioni, non poteva che splendere il Sole e stasera le nostre Stelle brilleranno ancor di più!!
    E così è stato 🙂

  3. Luca e Maria Stella, senza di loro probabilmente non si sarebbe raggiunto un risultato tanto strepitoso. E’ bello vedere che al mondo ci sono ancora molte persone che pensano anche con il cuore. Aiutare coloro che stanno soffrendo vuol dire aiutare anche noi perchè forse un giorno a qualcuno sarà risparmiato tanto dolore grazie a chi oggi dona anche un solo euro per la lotta alle malattie del sangue. <3 <3 <3

  4. Meravigliosa serata! Emozioni a non finire. Onorato di aver partecipato e di aver conosciuto da vicino una realtà come quella dell’Arcobaleno che non mancherò di continuare a supportare e seguire. Bravi a tutti gli organizzatori e gli artisti che hanno condiviso con me e Luana il palco di Roma. E… facciamolo più spesso!!! Grazie, grazie, grazie.

  5. Queste serate servono a farci riflettere e pensare che basta poco per dare..un niente per far sorridere…come ho detto a Luca Casciani sono manifestazioni che debbono seguire un certo percorso nel tempo e nei luoghi. Basta un piccolo teatro o cinema di quartiere per diffondere un messaggio importante come quello della solidarietà tra persone…e in un momento di crisi identitaria, politica e sociale nulla di più bello che LA SOLIDARIETA’….

  6. Già… venerdì mattina appena sveglia scrissi un pensiero alla nostra Stella… Il Sole è alto e anche le Stelle stasera brilleranno.. e così è stato 😉
    E’ stata una serata spettacolare, brillante ed unica nelle sue emozioni ed è bastato ascoltarle per capire il bellissimo messaggio che ci hanno comunicato. Perchè ogni emozione è un messaggio e a noi spetta il compito di ascoltare e alla serata di venerdì cè stato Tanto da ascoltare 🙂
    Vorrei ringraziare Tutti, davvero Tutti per esserci stati, per essere così…UNITI!!!
    E in questa serata il nostro motto si è diffuso perchè la serata è stata una vittoria nel cuore di tutti!

    Vi abbraccio, un abbraccio che vi colga tutti 🙂

  7. A ogni evento dell’Arcobaleno ,l’emozione è sempre più forte! E’ come se ci andassi sempre per la prima volta… Una serata meravigliosa,indimenticabile! Grazie Stella 🙂

  8. un grazie a tutti per questa meravigliosa serata ..sono sempre più onorata di farne parte… la sensazione che si respira in questi eventi non si può descrivere tutto è magico. dietro a tutto questo ci sono delle persone meravigliose .fanno di tutto per aiutare chi sta lottando…..grazie veramente di cuore Maria Stella . un abbraccio a tutti 🙂

  9. Anche se lontano(geograficamente) sentivo le emozioni e le ansie di Maria Stella durante i giorni di preparazione all’evento. Già perchè preparare un’incontro così importante e così imponente non è semplice.
    Leggere i commenti e i complimenti che arrivano meritatissimi credo che sia il più grande ringraziamento che si possa regalare a lei e a tutti coloro che hanno voluto e potuto aiutarla in questo compito, e a tutti coloro che hanno voluto stringersi nell’abbraccio di Tor Vergata mando il mio applauso.
    La distanza che ci divide geograficamente è servita soltanto a non potervi conoscere uno a uno, ma nel cuore mio ho avuto la gioia di ascoltare lo stesso battito di emozioni che provavo insieme a voi, la stessa gioia che sfociava nel sorriso, per non dire della risata allegra che ci ha regalato Maurizio Battista. E poi il dolce canto di Luana, è stato uno sbattere di ali che ci ha ricongiunto con i nostri angeli, regalandoci la forza di continuare tutti insieme, tutti uniti e convinti a sostenere il nostro meraviglioso ARCOBALENO.
    E infine anche quella lacrimuccia, che non serve a lavare il ricordo, ma serve a farci capire che dietro ad ogni goccia di pioggia si nasconde un meraviglioso Arcobaleno.
    Grazie ai colori dell’Arcobaleno che ci unisce con un unico spirito di Speranza per gridare con gioia UNITI SI VINCE, SEMPRE.

  10. Ho atteso fino a stasera per poter metabolizzare le emozioni che ho provato sia come semplice spettatore che come autore della canzone che porta il nome dell’ associazione e difronte a un auditorium pieno mi ha fatto piacere quando Alessandro mi ha menzionato ma al tempo stesso mi sono trovato a disagio a espormi al pubblico difatti ho alzato il braccio un secondo poi l’ ho subito retratto perché il ringraziamento più’ grande l’ho ricevuto quando stella mi ha invitato a partecipare toccare con mano quello che dal nulla stella e’ riuscita a creare mi ha emozionato e gratificato.

  11. Venerdi sera è stata una serata bellissima ed emozionante è stato come far parte di una sola famiglia, tutti verso l’unico obbiettivo per L’ARCBALENO DELLA SPERANZA e nella persona di Maria Stella Marchetti e tutti i suoi collaboratori più stretti, è cercare di alleviare la sofferenza dei malati e nello stesso tempo non lasciare nella solitudine più assoluta i loro familiari.Grazie di cuore a tutti e un pensiero va tutti coloro che questa dura lotta sono usciti sconfitti ma non perdenti perche la lotta è sbilanciata,mantre il malato ha un’anima,un cuore,vive di emozioni, L’INFAME è strutturato solo a distruggere tutto ciò.A tutti noi il compito di costruire la corazza del malato e quindi UNITI SI VINCE…..

  12. Bellissima ed emozionante serata! Organizzata veramente molto molto molto bene 🙂 L’auditorium pieno di gente, gli applausi, ma anche solo l’aria che si respirava, un’aria che sembrava proprio ricordare che “uniti si vince!!”, tutto ciò mi rende fiera ed orgogliosa di mia zia 😉 continua così zia, sei grande!! 😉

  13. ….e già è stato tutto molto emozionante e intenso come se vi conoscessi chissà da quanto tempo,forse perche chi ha oltrepassato quelle porte ha un filo che li unisce chiamato sofferenza vera,per il malato e per chi sta al suo fianco senza mai abbassare la guardia e mostrare il fianco,come un pugile messo all’angolo…ma il pugile è un Grande Incassatore e aspetta il momento giusto per sferrare il colpo del KO e mandare definitivamente l’avversario al tappeto….per fare questo il pugile deve avere un Grande Secondo,sempre pronto con la spugna bagnata non per gettarla ma per rinfrescare il pugile.Quì salite sul ring Voi tutti con L’ARCOBALENO e per l’avvarsario è KO per ABBANDONO….perche UNITI SI VINCE…

Rispondi a chiara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post