mostraimmaginefoto-aspx

Roma, 24 Ottobre 2016

Si è svolta stamattina al Palazzo del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la cerimonia per la Giornata Nazionale per la Ricerca sul Cancro, nel corso della quale hanno preso la parola il Direttore generale dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, Niccolò Contucci a nome del Presidente AIRC, Pier Giuseppe Torrani, il Direttore Scientifico AIRC, Federico Caligaris Cappio, il Direttore dell’Unità Sviluppo Terapie Innovative al San Martino – Istituto Tumori di Genova e ricercatrice AIRC, Lucia Del Mastro e il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

Nel corso della cerimonia il Presidente Mattarella ha consegnato il Premio Speciale AIRC “Credere nella Ricerca” a Pippo Baudo e alla Fondazione Cariplo, e il Premio FIRC “Guido Venosta 2016”, al prof. Francesco Lo Coco, Ordinario di Ematologia presso l’Università degli Studi di Tor Vergata. In precedenza il Presidente della Repubblica ha consegnato una targa alla Presidente dell’Associazione Inner Wheel Italia, Alessandra Colcelli Gasperini, per l’attività svolta a favore della ricerca oncologica.

L’Italia da sempre è in prima linea nella ricerca oncologica, che si dirama in molte aree, ma tutte con l’obiettivo di migliorare le terapie antitumorali a favore del benessere dei pazienti. Tra le ricerche italiane più importanti degli ultimi tempi, quella sulle cellule che funzionano da “interruttori” per alcuni tipi di tumore. La ricerca, realizzata con il contributo di Airc, è stata effettuata dagli specialisti dell’ospedale Bambino Gesù di Roma con l’Università degli studi di Genova.

Grandi passi avanti si sono fatti in Italia, negli ultimi mesi, anche nella lotta ai tumori del sangue. Attraverso la sollecitazione dei linfociti ad attaccare le cellule tumorali, si è riusciti ad arrivare alla remissione completa di alcune forme di leucemia, con una ricerca guidata dall’ospedale San Raffaele di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Mostra i commenti sul post