IMG_3985Roma, lì 15 Aprile 2016

Presso, l’homemade restaurant We Food (Via Della Lega Lombarda 28 abc – Roma) è stata allestita la speciale mostra fotografica del nostro amico Alessandro Cerrito, dal titolo “Pet Therapy – Immagini ordinarie di storie straordinarie”, in collaborazione con le Associazioni: L’Arcobaleno della Speranza, A.I.E.C.C.S. (Associazione Internazionale Educazione Cinofila e Cani Sociali) Onlus e CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale).

Alessandro è un fotografo non professionista con una caratteristica particolare “ha conosciuto il cancro”.

Nel 2013 un LNH ha scosso la sua vita. Dieci chemio, 20 cicli di radio, quella massa ha detta del chirurgo “inoperapile” sembrava aver preso il sopravvento.

Dopo lunghi ricoveri, mille perchè, tanti come posso accettare, arriva finalmente l’esito della tac pet, “GUARITO”.

E’ a quel punto che per Alessandro inizia la vera e propria RINASCITA.

Nuoto a livello agonistico, gare, allenamenti tre volte a settimana il desiderio di essere esempio di speranza per chi ancora lotta, vince su tutto.

La voglia di riscatto ha la meglio, seppure il dolore ancora vivo e vicino, Alessandro decide ancora di combattere ma stavolta accanto a chi soffre, portando la sua storia come esempio tangibile di speranza e vittoria.

La sua speciale mostra dal tema PET THERAPY decreta l’interazione uomo-animale come terapia che non sostituisce ma integra le tradizionali cure e può essere impiegata su pazienti affetti da diverse patologie.

Con l’ausilio di animali accuratamente selezionati ed educati questa co-terapia migliora l’aspetto fisico e psicologico del paziente.

Guardando attentamente le foto di Alessandro è chiaro come l’amico a quattro zampe faciliti l’intervento medico permettendo al paziente di aprire in maniera del tutto naturale il proprio cuore abbattendo ogni muro di naturale difesa.

Sono immagini semplici ma profonde, capaci di cogliere quell’attimo di serenità a cui ogni paziente ambisce.

Non è facile commentarle perchè ognuna di esse suscita emozioni diverse in base allo stato d’animo vissuto al momento.

Il ricavato della mostra è stato devoluto interamente a L’Arcobaleno …. per il raggiungimento dei propri obiettivi.

Ringraziamo ancora una volta l’intervento del Ematologo Prof. Adriano Venditti del Policlinico Tor Vergata fondamentale per evidenziare la continua necessità di donazioni sangue ed emoderivati.

Il dono è un atto volontario di estrema generosità che non si presenta solo in occasioni di gravi calamità o eventi eccezionali, la sua necessità è costante e quotidiana.

Ricordiamo sempre che il sangue non è un elemento riproducibile in laboratorio per tanto occorre sensibilizzare fortemente le persone a un gesto non retribuito che fa appello al senso civico verso chi ha bisogno.

Ad Alessandro e Fabiana va il nostro grazie dal cuore per aver organizzato minuziosamente questo evento a sostegno del paziente oncoematologico.

Ci auguriamo di poter continuare questo percorso insieme ancora per tanto tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post