Il mio percorso inzia a fine maggio 2019 dopo un mese che ero stanca avevo male alla gola ed ematomi strani sulle gambe…avevo letto su internet ed era uscita la parola leucemia e pensai “ma figurati su Google siamo tutti morti” invece feci le analisi ed avevo emoglobina a 8 ero al lavoro quel pomeriggio mi dissero di recarmi in ospedale, così finii il mio orari andai a casa feci una doccia presi una borsa e andai, ritornai a casa 36 giorni dopo! Ero in fin di vita mi dissero che avevo massimo 48 ore di vita e il mio cuore si sarebbe fermato! ho un ricordo vago di quei giorni, in poche ore precipitò tutto avevo la febbre alta la polmonite la mattina seguente mi trasferirono a sirene spianate a Genova San Martino, li capii il mio problema leucemia mieloide acuta avanzata con mutazione flt3, giorni bui che ricordo a malapena non iniziai subito la chemio perché la polmonite doveva essere curata, giorni di dolore al petto atroce ossigeno, un giorno nonostante ossigeno a palla non respiravo non saliva la saturazione oltre gli 80 nel mentre non facevo altro che fare trasfusioni di sangue piastrine e plasma, poi iniziai il protocollo 3+7 e iniziai a stare meglio! Tornai a casa e il primo midollo fu subito in remissione!!! Questo mi ha dato coraggio per continuare la mia lotta, una settimana a casa poi 2°ciclo, i capelli cadevano a ciocche e li realizzai davvero che ero malata quello della rasatura è stato il giorno più buio, tutto era vero io ero malata di un cancro che poteva uccidermi!!!! Il secondo ciclo è filato liscio senza troppi intoppi 28 giorni e fui dimessa, ero gonfia ero diversa era agosto ma avevo i valori molto buoni e midollo in remissione completa, così saltai il terzo ciclo e a settembre trapianto donatore mio fratello 50% ! 37 giorni di ricovero una mucosite acuta attenuata con morfina, e tanta nausea, quest’ultima mi ha accompagnato per mesi e mesi! A gennaio i primi 100 erano finiti e stavo bene avevo iniziato un protocollo sperimentale per flt3 che proseguo tutt’ora, il midollo sempre in remissione completa e flt3 negativo. A fine febbraio tentai il rientro al lavoro perché ahimè vivo da sola e lo stipendio non era più garantito! Feci due settimane poi il covid mi ha riportato a casa fino al 18 maggio. Oggi 9 mesi e mezzo dal trapianto sto bene, le forze sono arrivate passate i 6 dal trapianto. Conduco una vita normale prendo ancora pastiglie ma mi sento un leone! Gioisco per le piccole cose ho una seconda opportunità e non la sprecherò! La vita è meravigliosa in ogni sua sfumatura ed io ho voglia di crederci e assaporare tutto con uno spirito nuovo!!!! Viva la vita!

Claudia

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Mostra i commenti sul post