PER NON DIMENTICARE…

“Mi chiamo Donato Carrisi e sono uno scrittore. Scrivo thriller e mi occupo di commentare i fatti di cronaca per il Corriere della Sera e per la trasmissione televisiva Matrix, ma mai mi era capitato d’imbattermi in una storia tanto atroce. Ma, nonostante la tristezza umana che infonde il “gran rifiuto” che l’ha condannata, penso che ci rimanga l’esempio di una grande donna, la sua forza e il suo coraggio. Mi sono imbattuto nell’arcobaleno cercando informazioni su Paola Favaretti: ho intenzione di raccontare la sua storia al prossimo Festival delle Letterature di Mantova il 9 settembre. Le andrebbe di darmi una mano?

Ho dedicato il mio ultimo romanzo a un caro amico che ha sconfitto la leucemia quando era ancora un ragazzo ma non è sopravvissuto a un trapianto di cuore in età adulta. Ha trascorso gran parte della sua esistenza a lottare, personalmente lo annovero nella categoria degli eroi. Ritengo che ci siano persone che vengono al mondo con lo scopo di combattere. Alcuni diventano guerrieri leggendari, grandi condottieri il cui destino è salvare il mondo. Altri sono destinati a lottare in più piccole ma non meno cruente battaglie, come quelle individuali contro una malattia. Leonardo ha salvato me e molti altri amici con la sua semplice esistenza. Anche se non è riuscito a realizzare i suoi progetti e i suoi sogni, ha raggiunto il suo nobile scopo. Oggi abbiamo il suo esempio, che vale molto più di quanto hanno lasciato dietro di sé a volte centenari in perfetta salute!

Vorrei inoltre mettere in risalto l’opera dell’Arcobaleno della Speranza, credo che sia il modo migliore per celebrare queste persone.”

Donato Carrisi

L’arcobaleno della Speranza nasce anche per questo, ricordare e sensibilizzare, e quindi ringrazio Claudia la figlia di Paola che ha riaperto questa ferita per raccontare ancora questa storia, e lo scrittore Donato Carrisi, per il suo interessamento a queste problematiche, con l’augurio che il suo messaggio possa arrivare a tante persone affinchè si inneschi una catena solidaristica verso la donazione.

Maria Stella Marchetti

Per saperne di più su Paola Favaretti leggi la sua storia

http://www.arcobalenodellasperanza.net/arcobaleno/la-sofferenza-e-le-prove-uniscono-2.html

http://www.arcobalenodellasperanza.net/arcobaleno/la-vita-in-diretta.html

4 commenti

  1. Caro Donato Carrisi le sue sono parole molto belle e i propositi direi ottimi…ora attendiamo con ansia di vedere vive le sue promesse!!!
    Buon lavoro e in bocca a lupo 😉

  2. Sono un vacchietto giovane, mi piace molto leggere e mi ha sorpreso la Sua grande umanità signor Carrisi. E’ molto raro imbattersi in scrittori di triller che abbiano una sensibilità come la Sua perchè generalmente si pensa che uno scrittore di gialli sia una persona fredda e senza cuore. Bravo anzi bravissimo.

  3. buongiorno……..scrivere gialli non vuol dire non avere sensibilita’….bravo per l’impegno che ci mette e grazie a claudia che ha aperto ancora una volta una ferita che mai si rimarginera’!buon lavoro
    con affetto loryc7v

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post