Una gara portatrice di valori e una festa per tutti

Domenica 23 gennaio 2011, si è svolta a Roma la XII edizione della corsa di Miguel.

Tra i circa 7000 partecipanti di quest’anno, c’era anche una rappresentanza dell’Arcobaleno della Speranza, con Stella che ha indossato il pettorale numero 1 consegnatole dalla sorella di Miguel, nella serata di giovedì scorso.

Anche questa una bella esperienza che porteremo nel nostro cuore. È stato emozionante vedere tantissima gente correre, chi più chi meno, a partire dai bambini ai meno giovani, dagli accaniti competitori ai semplici appassionati, ma tutti uniti dal ricordo e dalla speranza di un futuro migliore.

È proprio vero, lo sport come la musica, unisce le persone. Ce ne siamo accorti organizzando i nostri eventi musicali, ed ora partecipando a questa corsa un po’ speciale. Ed è anche per questo, che la nostra Associazione, continuerà ad organizzare e a partecipare ad eventi simili.

 

Un ringraziamento particolare va a Valerio Piccioni e Leonardo Zerulo, che ci hanno voluto al loro fianco in questa grande manifestazione.

E, grazie naturalmente anche a chi, nonostante il freddo pungente, non è voluto mancare a questo appuntamento per sostenere ancora una volta l’Arcobaleno della Speranza.

Un saluto affettuoso ai rappresentanti dell’Associazione  Julian Foundation (Lotta alle leucemie infantili) venuti da Salerno per l’occasione.



2 commenti

  1. Il Vostro essere “speciali” è nascosto nella capacità di farci emozionare anche quando, purtroppo, non è possibile esserVi accanto!
    Grazie….a tutti Voi!

  2. Un’esperienza stupenda, correre per una giusta causa và oltre l’entusiasmo di partecipare ad una solita maratona. Questa è la mia prima, se sarà per una giusta causa ce ne saranno altre 1000. Ma a prescindere dal tipo di disciplina, lo sport sano unito con una giusta causa è una combinazione speciale e crea dentro una persona una serie di emozioni che sarebbe peccato non provare nel corso della vita. E vi assicuro che sono emozioni che solo in queste circostanze si provano. Lo sport unito alla solidarietà stà creando pian piano un futuro migliore, provare per credere….
    Un doveroso GRAZIE a Stellina…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Mostra i commenti sul post