Donazione e trapianto di cellule staminali da cordone ombelicale, questo è stato il tema del Convegno nazionale ADISCO che si è tenuto a Roma il 16 aprile 2010.

L’appuntamento che ADISCO ha promosso per favorire il dialogo fra mondo scientifico, istituzioni e volontariato sul tema del sangue cordonale è stato molto interessante.

Al convegno hanno preso parte i maggiori esponenti del mondo medico-scientifico quali ELIANE GLUCKMAN, FRANCO MANDELLI, WILLIAM ARCESE e tanti altri e del mondo politico quali GIROLAMO SIRCHIA E EUGENIA ROCCELLA.   

Non da meno sono stati altri due i momenti di grande commozione e di partecipazione. Il primo quando c’è stata la premiazione del Concorso Adisco, “Potenziamento dell’attività di raccolta del sangue cordonale presso i centri per la donazione in Italia”, quando la vincitrice, un’ostetrica dell’ospedale S. Maria degli Angeli di Pordenone, ha raccontato la propria esperienza in sala parto, di come avviene la raccolta del sangue cordonale, e la forte emozione che ha provato quando ha saputo del primo trapianto effettuato con un cordone raccolto da lei.

Il secondo è stato durante la tavola rotonda, tenutasi tra tante associazioni di volontariato intervenute, che promuovono la cultura della donazione e dell’informazione scientifica. Ognuno ha portato una testimonianza e un impegno futuro. Erano presenti le associazione territoriali dell’ ADISCO, dell’ADMO, della CROCE ROSSA, dell’AVIS, fino ad arrivare a quelle meno conosciute ma non meno importanti, perché sono quelle fondate da persone o da familiari colpite da terribili malattie e che si impegnano ad aiutare, a sensibilizzare e a promuovere iniziative a favore del paziente ematologico. Naturalmente non poteva mancare L’arcobaleno della Speranza.

Un ringraziamento particolare va al Presidente dell’ADISCO, la Dott.ssa Carolina Sciomer, per l’organizzazione del convegno, e per aver dato la possibilità a queste associazioni di conoscersi per poter condividere le proprie esperienze e chissà per poter un giorno collaborare tutti insieme dato che gli obiettivi  sono comuni.

Non potevo non concludere il convegno usando il nostro motto, UNITI SI VINCE, dato che uno dei tanti obiettivi è appunto quello di collaborare inieme. Infatti, ha riscosso un grande successo:

Roma, 22 aprile 2010 

Gentile Stella Marchetti,     

            ho il piacere di comunicarLe che il Convegno nazionale ADISCO  “Donazione e trapianto di cellule staminali da cordone ombelicale: Venti anni di attività” tenutosi a Roma lo scorso 16 aprile, ha avuto un notevole riscontro di pubblico.

            L’evento è stato molto apprezzato dalla comunità scientifica e dalle Istituzioni. In particolare, ci tengo a sottolineare come il Suo contributo sia stato particolarmente importante ed incisivo.

            La tavola rotonda è stata un’importate occasione per trovare un punto di convergenza tra tutte le realtà associative che operano nel campo della donazione e trapianto di cellule staminali da sangue cordonale.

            Su invito del Sottosegretario di Stato, On. Eugenia Roccella, l’ADISCO si sta occupando di fare una mappatura di tutte le realtà regionali e locali che operano nel campo della donazione del sangue cordonale con il fine di istituire un tavolo di lavoro ministeriale per far convergere le varie esperienze.

             Ritengo, infatti, che sia molto importante fare in modo che le attività delle varie associazioni non si sovrappongano e non creino confusione comunicativa, evitando così un inutile spreco di energie che possono essere usate in modo più proficuo se uniamo gli sforzi.

            Credo sia vero il motto “Uniti si vince”: solo unendoci, tutte le associazioni, anche piccole, potranno avere una forza maggiore e una maggiore visibilità, facendo comunque in modo che ogni realtà mantenga la sua particolare specificità (come per esempio il nome e la storia) che la contraddistingue.          

            Sarò lieta se vorrete partecipare con noi a questo progetto, per il quale potremmo prevedere degli incontri anche presso le vostre sedi regionali per discuterne in modo più approfondito.          

            Augurandomi di poterLa incontrare nuovamente, colgo l’occasione per porgerLe i migliori saluti.

                                                                                                       

                                                                         Presidente Nazionale ADISCO                                                                                                 

                                                                                                    Carolina Sciomer

 

 

 

2 commenti

  1. Laura De Cicco ha scritto,
    Felice di dire “c’ero anch’io”… Il convegno ha offerto una preziosa occasione di incontro a molte organizzazioni di volontariato che operano tutte nella stessa direzione ma spesso all’insaputa l’una dell’altra…
    Ognuna di esse fa tanto, tantissimo…. (spesso anche a costo di grossi sacrifici)
    ma INSIEME si può fare molto di più !!!

    Inserito il 18 Aprile 2010 alle 14:00

  2. katia ha scritto,
    Ciao a tutti,
    ho avuto la fortuna di poter essere presente al convegno. Per me è stato davvero molto emozionante trovarmi in una sala gremita di persone, a ognuna delle quali mi sentivo di dire GRAZIE. Si, grazie di cuore, perchè è grazie a persone come loro che oggi il mio bambino è ancora vivo! Sono trascorsi 15 mesi dal giorno del trapianto di midollo con cellule staminali da cordone ombelicale. Il cordone era stato donato altruisticamente da una mamma, e si trovava nella banca del sangue di cordone di Milano. Oggi Paolo ha quasi 5 anni ed è dall’età di 8 mesi che combatte contro la leucemia, questo trapianto era una delle ultime cartucce da sparare per sconfiggere il male, speriamo di aver fatto centro!!!!!
    Non dimentichiamo il pezzo forte: ho conosciuto Stella.

    Inserito il 19 Aprile 2010 alle 21:14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post