Giovedi 20 gennaio 2011, per introdurre la Corsa di Miguel del 23 gennaio 2011, si è tenuto un Concerto di musica Barocca del gruppo  “Camerata Artemisia Gentileschi”,  diretto dall’oboista Barbara Ferrara.

Prima che la “ parola”  passasse agli strumenti, è stata fatta una breve introduzione sulla nostra Associazione, sia da me che dal Prof. Venditti del Policlinico Tor Vergata, il quale ringraziamo sempre di cuore per la Sua partecipazione ai nostri eventi;  poiché gli organizzatori della Corsa di Miguel hanno deciso di devolvere l’incasso della serata, ad offerta libera, all’Arcobaleno della Speranza, coinvolgendoci così nei loro programmi e ciò oltre ad essergliene grati ci rende veramente onorati.

Nella stessa serata, è con orgoglio che ho ricevuto il pettorale numero uno della suddetta Corsa consegnatomi dalla sorella di Miguel Benancio Sanchez, Elvira,  in presenza anche dell’Ambasciatore Argentino.

Una serata suggestiva, non solo per la musica magnificamente eseguita dalla Camerata Artemisia Gentileschi, ma anche perché si è svolta nell’incantevole cornice dell’ Aranciera di San Sisto alla Terme di Caracalla a Roma.

Due storie di sofferenza, quelle dei desaperecidos e quella dei malati ematologici, così diverse tra loro ma, che si sono volute unire per  questo evento, per condividere gli stessi sentimenti di solidarietà e di speranza.

Un ringraziamento speciale va a Valerio Piccioni e Leonardo Zerulo, organizzatori degli eventi, per averci dato questa importante opportunità, dandoci così la possibilità di farci conoscere anche nel mondo sportivo.

Un grande in bocca al lupo a tutti i partecipanti alla Corsa di Miguel.

Maria Stella Marchetti



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post