Un bugiardo così non lo avevo mai incontrato, certo che fa paura, come fa paura la vita, la morte, il giudizio, la consapevolezza della nostra pochezza.

Non ho mai detto di non avere paura, anche lei è tra di noi, come l’ombra della morte, e il sorriso della vita, sono tutte nostre compagne in questo viaggio. Non particolarmente malevoli, l’una non più dell’altra, fanno parte della vita, eppure così diverse le nostre reazioni.

Quello che ho detto è che nella compagnia del viaggio anche la paura della morte trova il suo sostegno nella mano che stringe la tua, la mano di mia moglie che mi sorregge in quel breve tempo che la vita ci lascia passare insieme ogni sera, la mano dei colleghi che mi tengono compagnia nelle giornate lunghe, la mano di fiore che mi sorregge nella ricerca del sonno riparatore, la mano di Stella, che mi indica il cammino.

E con questo sostegno posso sorridere anche quando vorrei piangere, e piangere quando non posso farne a meno senza dover nascondere le lacrime, ma bagnando le vostre spalle senza vergogna.

E’ solo uno sfogo, parlavo con un’amica che mi ricordava il titolo di un libro, ho sentito il bisogno di condividerlo.

M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post