Volevo condividere insieme a voi questa mail che mi ha mandato una ragazza, che riguarda una conversazione fatta con un signore, mentre aspettava di fare la visita al Day Hospital, perchè ci sono delle parole molto belle: “sorridere e sentirsi uniti”, ed è proprio questo lo scopo dell’arcobaleno…e spero che questo si espanda sempre di più.

Ciao Stellì,
come stai? ho letto della visita…peccato,io sono andata oggi
Ho incontrato il signor ‘presumo’ ( perche non ho capito bene il nome visto che aveva la mascherina :P) Virgilio..

Bhe cmq abbiamo chiacchierato tanto tanto con lui, di come il reparto sia diverso dai piani alti ad ora…di tutti i medici .. per poi arrivare a te…..e ho pensato di dirtelo perchè magari ti farà piacere.
In tutto il periodo della malattia, mai e dico mai, ho sentito qualcuno cosi paradossalmente Vivo come il signor presumo Virgilio, sopratutto grazie a te. Mi ha detto ( in un marcato dialetto salernitano) : Ma tu conosci Maria Stella…. ???? :)) Come se stesse parlando di una vecchia compagna di bevute….. e gli sono venuti gli occhi lucidi, parlando di te, del tuo libro, del tuo sito,
e di tutto ciò che ci fa star bene, sorridere e sentirsi uniti.
Credo che questa sia la gioia piu grande per te che hai investito tanto in questo progetto / processo di guarigione dell’anima.
 
Buona visita domani…… dacci news.
 
Baci Carolina G.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le seguenti regole GDPR devono essere lette e accettate:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il contenuto testuale digitato in modo da tenere traccia dei commenti inseriti sul sito web. Per maggiori informazioni, consulta l'informativa sulla privacy dove riceverai maggiori informazioni su dove, come e perché memorizziamo i tuoi dati.

Commenti sul post